Il sapore delle tue mani

È uno strano sapore quello delle tue dita
Quando non le immergi nel mare
Nocche rosse, marce, da lavandaia
Incoronano quelle mani sicure
Non saprei come sfiorarti
Non sarebbe sufficiente il mio soffio

o i miei umidi baci per guarirti.

Annunci

Labbra

Labbra sottili
Rosse o pallide
Cosa importa
Soffiano
Fischiano
Intrappolano la sigaretta
Quasi la soffocano
Si avvicinano
Il fumo le nasconde
Colpa dei denti
Se ora sanguinano
Sangue dolce
Sangue amaro
Il mio sangue
Il tuo sangue
Sangue di tutti e di nessuno
Sangue che bagna la terra
Con le sue guerre
Con le sue bande di morti
Labbra chiuse
come la cicatrice del mio braccio.